Economia Collaborativa non vedenti

L’imprenditoria libera aperta a chi non vede

Ciao, siamo Shadia e Seba, due giovani imprenditori non vedenti di Pietra Ligure, coppia nella vita e squadra nel lavoro.

Ci occupiamo di network marketing, un settore di distribuzione alternativo che permette a tutti di creare la propria attività improprio partendo dal consumo domestico personale e/o famigliare a rotazione continua.

Siamo titolari di attività Amway, azienda numero 1 del settore, che produce articoli di largo consumo e primad necessità, grazie alla quale abbiamo ideato e portiamo avanti il progetto di Economia collaborativa non vedenti.

Se non hai mai sentito parlare di network marketing, quello che possiamo dirti in poche righe, è che si tratta di un settore di distribuzione alternativo, nel quale fanno parte le aziende che hanno deciso di non promuovere i loro prodotti o servizi investendo in pubblicità ed intermediazione, ma in consumatori diretti che collegati direttamente al fabbricante, fanno la spesa e fanno conoscere prodotti che utilizzano, tramite il passa parola ed un’applicazione per il social marketing.

Un consumatore diretto è un cliente diretto del fabbricante che, oltre alla possibilità di acquistare con molteplici vantaggi, permette anche di creare un ingresso economico aggiuntivo derivante dalla promozione e dalla costruzione di reti sociali.

Con il progetto economia collaborativa non vedenti, di seguito nominato ECNV, abbiamo l’obbiettivo di offrire a non vedenti un’alternativa professionale e commerciale, sia come attività principale, sia come un’attività secondaria da affiancare al proprio lavoro tradizionale.

ECNV si basa sull’idea di creare una rete sociale di non vedenti che fanno la spesa sulla piattaforma e-commerce di Amway, trovando il vantaggio di utilizzare tutti lo stesso negozio online, tutti gli stessi brand e di migliorare la posizione sociale, poiché trattandosi di un’opportunità professionale e commerciale, il consumatore non vedente, oltre a collaborare con altri non vedenti di propria conoscenza, può offrire l’opportunità anche a consumatori e persone normo-visive, andando di fatto ad offrire loro un’opportunità commerciale, rendendosi utile alle persone che sono alla ricerca di un cambiamento o di un’opportunità.

In poca sostanza, la maggior parte di noi non vedenti siamo già parte di una community, essendo associati all’Unione italiana ciechi e ipovedenti, che lotta e si occupa dei nostri diritti e non solo, e che offre assistenza e supporto alle famiglie.

L’idea è quella di creare community associate ad un fabbricante che ci permette di fare la spesa online e di costruirci una posizione sociale molto interessante.

Creare reti sociali tra di noi dove andiamo ad utilizzaregli stessi prodotti, ci consente di creare una fatturazione unica e globale e questo permette ad ognuno di noi, di crearsi un ingresso economico aggiuntivo se già lavori, oppure uno stipendio vero e proprio.

Utilizzare gli stessi identici articoli di largo consumo ci rende riconoscibili sul mercato e a livello sociale, andando di fatto a trasformare alcuni brand in brand personali: i non vedenti usano Satinique per la linea dei capelli, Glister per l’igiene orale e Nutrilite per la loro salute. Questo è un esempio.

Come saremmo uniti e forti se portassimo avanti questo concetto di economia collaborativa? Immagina che tutti noi muoviamo gli stessi prodotti.

Facciamo spesso la spesa su supermercati online solo per comodità, con Amway veniamo addirittura pagati per farlo e possiamo costruire le nostre imprese, a partire da noi.

La piattaforma è accessibile ed è disponibile anche la app per iOS e Android. Per i più intraprendenti, trattandosi di un’attività professionale, è disponibile una seconda applicazione, relativa alla formazione nel settore, per diventare networker professionisti, applicazione completamente accessibile che dà accesso a contenuti formativi audio, video e PDF.

La comunità di non vedenti di ECNV sta partendo e sta prendendo forma. Se vuoi unirti e creare le tue reti o semplicemente acquistare gli stessi articoli di largo consumo e prima necessità, puoi contattarci direttamente tramite messaggio Facebook o attraverso l’apposita area presente qui sul sito.

Disponibile su richiesta materiale informativo digitale.

Collabora con noi.